EFFETTO VR! Il cinema in Virtual Reality

Aula del Tempio - CineVR Uno e Due

La realtà virtuale è sbarcata al Museo Nazionale del Cinema

Il Museo Nazionale del Cinema ospita nell’Aula del Tempio CineVR, la nuova area dedicata alla realtà virtuale. Realizzata in collaborazione con Rai Cinema, nasce con l’obiettivo di rafforzare la divulgazione della cultura digitale, dell’innovazione e delle nuove tecnologie legate al cinema. CineVR è la prima sala cinematografica italiana permanente completamente dedicata al VR, con una programmazione giornaliera continuativa di otto ore che propone film ideati e concepiti con questa tecnica. La programmazione si arricchisce ogni mese con nuovi contenuti e ne ospita alcuni temporaneamente in occasione di Festival ed eventi.

Proiezioni in programma

CINE VR 1

Dal 12 gennaio la sala 1 sarà interamente dedicata ad una programmazione che va in cerca di nuovi talenti e nuovi sguardi nel grande universo della Realtà Virtuale.
Si inizia. fino al 31 gennaio, con due contenuti di grande fascino che hanno già avuto proiezioni di caratura internazionale.

Denoise, scritto e diretto da Giorgio Ferrero e Federico Biasin e prodotto da Venice Biennale, Visual Pro 360°, Mybosswas (15'). Quattro confessioni sul tema del silenzio portano lo spettatore ai confini della propria vita quotidiana in luoghi incredibilmente affascinanti e difficilmente raggiungibili in altro modo.
Montegelato di Davide Rapp e prodotto da -orama (28’). Un film di montaggio in VR primo nel suo genere che utilizza centinaia di sequenze cinematografiche a comporre un collage tridimensionale delle cascate di Monte Gelato (Roma) così come sono state filmate in oltre 180 produzioni tra film, serie tv e spot. Dal peplum allo spaghetti-western (Lo chiamavano trinità, dalla commedia al thriller, dal drammatico al film di guerra: suoni e immagini si espandono in un paesaggio immersivo che proietta le cascate in ogni tempo e luogo.

CINE VR 2

Mare Nostrum – L’incubo (Italia 2019, 11’) diretto da Stefania Casini, prodotto da Tama Filmproduktion,Bizef Produzione, in associazione con Intrigo Internazionale, MediaApes.
Il viaggio del giovane tuareg Atambo, con un linguaggio innovativo. Una volta inforcati gli occhiali della realtà virtuale sei dentro quel mondo, ti muovi in quel mondo. Sei presente nel momento in cui Atambo, un giovane ragazzo tuareg lascia la casa in un doloroso addio con la madre per tentare la disperata avventura di raggiungere l’Europa.

Om Devi: Sheroes Revolution (Italia 2020, 23’) diretto da Claudio Casali e prodotto da Sibilla Film, Alterawide, Kautilya Society. Un viaggio nell’India di oggi, attraverso lo sguardo di tre donne che, in modi diversi, vivono sulla propria pelle le rivendicazioni dei diritti di genere. Anjali, Shabnam e Devya Arya portano avanti le loro battaglie quotidiane, coniugando l’idealismo sociale alla spiritualità in cui sono cresciute, in una sintesi armonica tra attivismo e tradizione. Lo spirito della Devi, la dea simbolo dell’energia femminile tanto celebrata nella cultura indiana, si intrufola simbolicamente nelle loro storie.

La stanza (Italia 2020, 9’) diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo, prodotto da Paradise Pictures e distribuito da Rai Cinema Channel e Rai Cinema Channel VR.
È il giorno di Natale. Andrea sta chattando, solo la luce bianca dello schermo del computer illumina la stanza buia. Ad un tratto i suoi genitori entrano sconvolti nella camera insieme ad un poliziotto...

Inoltre, in  occasione della mostra Photocall. Attrici e attori del cinema italiano il pubblico di CineVR  potrà vedere anche il corto RedCarpetVR realizzato da Rai Cinema alla Mostra del Cinema di Venezia 2019 e così provare l’emozione di veder sfilare accanto a loro sul red carpet i loro attori e attrici preferiti.

Infine, è disponibile per tutta la durata della mostra Diabolik alla Mole, fino al 14 febbraio, Diabolik VR Experience, un corto di 1’32” realizzato da Omar Rashid Gold Productions per Rai Cinema, girato in VR360 nel misterioso covo di Diabolik.


CineVR è incluso nel biglietto d'ingresso al Museo.


NB: A causa della tecnologia immersiva dei dispositivi VR, l’utilizzo dei visori è riservato ai maggiori di anni 12 ed è sconsigliato a donne incinte, persone affette da epilessia, persone con disturbi cardiaci e della vista, portatori di pace-maker, impianti cocleari e apparecchi acustici.