EFFETTO VR! Il cinema in Virtual Reality

La realtà virtuale è sbarcata al Museo Nazionale del Cinema

Il Museo Nazionale del Cinema ospita nell’Aula del Tempio CineVR, la nuova area dedicata alla realtà virtuale. Realizzata in collaborazione con Rai Cinema, nasce con l’obiettivo di rafforzare la divulgazione della cultura digitale, dell’innovazione e delle nuove tecnologie legate al cinema. CineVR è la prima sala cinematografica italiana permanente completamente dedicata al VR, con una programmazione giornaliera continuativa di otto ore che propone film ideati e concepiti con questa tecnica. La programmazione si arricchisce ogni mese con nuovi contenuti e ne ospita alcuni temporaneamente in occasione di Festival ed eventi.

Proiezioni in programma

Happy Birthday di Lorenzo Giovenga (2019, 8’), con Jenny De Nucci, Fortunato Cerlino e con la partecipazione straordinaria di Achille Lauro. Un progetto transmediale su un tema complesso come quello dell’isolamento sociale. Identificato con il termine giapponese “hikikomori”, sempre più diffuso tra i giovani e giovanissimi (versione lineare e VR 360°). Una produzione One More Pictures con Rai Cinema.

Lockdown 2020. L’Italia invisibile di Omar Rashid (2020, 12’). Un docufilm che racconta, attraverso l’utilizzo della realtà virtuale e le voci di Matilde Gioli e Vinicio Marchioni, un viaggio unico nella bellezza e nella desolazione delle più importanti città d’arte italiane durante l’emergenza Covid-19. Una produzione Gold in collaborazione con Rai Cinema.

VR Free (We Are Free), di Milad Tangshir. Il documentario pone lo sguardo sulla natura degli spazi della detenzione descrivendo alcuni momenti di vita all’interno della Casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino, raccoglie la reazione di alcuni detenuti durante il loro breve incontro con video 360° che mostrano la vita fuori dal carcere. Una progetto dell’AMNC, prodotto da Valentina Noya e realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte grazie al bando Under35 Digital Video Contest.

 Dal 20 ottobre il palinsesto si arricchisce ulteriormente con:

In trincea di Marco Amenta.  Siamo nell’inverno del 1944 ed è in corso la lenta e difficile avanzata delle forze Alleate nell'Italia centrale. In una notte illuminata solo dalla luna, un piccolo drappello di soldati italiani si è unito, dopo l’armistizio del 1943, alle truppe anglo-americane. In attesa di attaccare la linea tedesca, schierata nei pressi dell’Abbazia di Montecassino, i giovani soldati sono accompagnati dalla nostalgia di casa, dall’accusa di tradimento per non aver aderito alla Repubblica di Salò e dal terrore dei cecchini tedeschi. Una produzione Eurofilm. Un progetto audiovisivo cinematografico di realtà virtuale in 360° cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del P.O.R. FESR Lazio dell’Avviso Atelier Arte Bellezza e Cultura.

Inoltre, in  occasione della mostra Photocall. Attrici e attori del cinema italiano il pubblico di CineVR  potrà vedere anche il corto RedCarpetVR realizzato da Rai Cinema alla Mostra del Cinema di Venezia 2019 e così provare l’emozione di veder sfilare accanto a loro sul red carpet i loro attori e attrici preferiti.

CineVR è incluso nel biglietto d'ingresso al Museo.


NB: A causa della tecnologia immersiva dei dispositivi VR, l’utilizzo dei visori è riservato ai maggiori di anni 12 ed è sconsigliato a donne incinte, persone affette da epilessia, persone con disturbi cardiaci e della vista, portatori di pace-maker, impianti cocleari e apparecchi acustici.