Al via la rassegna Tra mito e poesia. Omaggio a Idrissa Ouedraogo

Cinema Massimo – dal 7 al 21 settembre 2018 – Sala Tre

Riprendono a settembre le grandi rassegne del Cinema Massimo con l’omaggio al regista burkinabé Idrissa Ouedraogo, scomparso qualche mese fa. Inaugura la rassegna il lungometraggio Yam Daabo il 7 settembre alle ore 16.00.

Ingresso 6.00/4.00/3.00 euro.

 

Quando fu premiato al Fespaco di Ouagadougou con il Gran Premio per il suo primo cortometraggio Poko (1981), Idrissa Ouedraogo pronunciò le parole che aveva sentito da Sembène Ousmane “ricorda per chi fai film e per cosa li fai”. Un monito che ha segnato la filmografia del regista burkinabé, una trentina di titoli, dal 1981 al 2010, dedicati alle problematiche del suo paese e dell’Africa sub sahariana in generale, come la carenza sanitaria, i costumi, i funerali, l’artigianato, l’esodo rurale verso le città, le tradizioni orali, la messa in scena di personaggi dalle radici antiche e storie che sembrano drammi shakespeariani o tragedie greche.  Sempre in splendido equilibrio tra dramma e commedia, innamorato delle cose semplici e dei ritmi insoliti e ipnotici di un mondo essenziale e crudele, ricco di inesauribili sorprese.

 

Yam Daabo

(Burkina Faso 1986, 80’, 35mm, col., v.o. sott. it.)

A Gourba, un villaggio Mossi ai confini con il Sahel una tragica miseria impone alla popolazione di scegliere: cercare di sopravvivere ricorrendo ancora una volta all'aiuto internazionale, o partire verso zone più ricche all'interno del paese. Salam e i suoi optano per la seconda soluzione e, a prezzo di terribili sacrifici, riusciranno a vincere la fame, la sete e la morte.

Venerdì 7 settembre, ore 16.00